X
GO

Armillaria mellea

  • 3 novembre 2016
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 1222
  • 0 Commenti

 

Armillaria mellea (Vahl.:Fr.)Kummer

Nome volgare: chiodino, famigliola buona

 

Classe: Basidiomycetes

Ordine: Tricholomatales

Famiglia: Tricholomataceae

Genere: Armillaria

 

 

Cappello:  2-10 cm. di diametro, abbastanza carnoso, prima emisferico poi convesso più o meno aperto, quasi sempre umbonato, di colore molto variabile a seconda della pianta ospite, dal nerastro al bruno-oliva fino a giallo miele, finemente feltrato squamoso solo negli esemplari giovani.

Lamelle: bianche poi bruno ferruginose, sporche, annesso-decorrenti.

Gambo: lungo e slanciato, cilindrico o ingrossato alla base, da biancastro a ocraceo sporco più o meno squamoso, densamente cespitoso o fascicolato, munito di anello membranoso e persistente bianco, giallino nella faccia inferiore.

Carne: bianca, soda, tenace nel gambo. Odore fungino, sapore mite.

Glossario

Microscopia: spore lisce, ialine, bianche in massa, ellittiche, dimensioni 7,5-8,5 x 5,5-6,5 micron.

Habitat: lignicolo su tronchi o ceppaie di latifoglie, talvolta pericoloso parassita, generalmente cresce in autunno.

Commestibilità: commestibile dopo perfetta cottura. E’ consigliabile raccogliere solo esemplari giovani, eliminando i gambi che sono troppo fibrosi e sottoponendo il resto a prolungata cottura. Dopo cottura il fungo assume una colorazione nerastra.

Osservazioni: estremamente comune, su ceppaie marcescenti e attorno a esse, alla base di alberi viventi o sul terreno sorgente da cordoni rizomorfoidi nerastri. Può apparire simile l’Hypholoma fasciculare, specie tossica che si differenzia per la mancanza di anello membranoso, lamelle giallo-verdastre, carne gialla, sapore amaro, cappello liscio; anche l’Armillaria tabescens, che è commestibile, assomiglia e si differenzia per il gambo privo di anello.

 

 

Bibliografia:

-          Guida alla determinazione dei funghi – vol. 1°- Meinhard Moser

-          Atlante fotografico dei funghi d’Italia – vol. 1° - Carlo Papetti, Giovanni Consiglio, Giampaolo Simonini

-          Funghi velenosi e commestibili – Mirko Illice, Oscar Tani, Adler Zuccherelli

-          I funghi dal vero – vol. 1° - Bruno Cetto

-          Flora agaricina danica  - Jakob E. Lange

-          Io sto con i funghi – AGM Toscani

 

Autore: Dr.ssa Marta Falasconi

 

Data pubblicazione: 03 novembre 2016


Documenti allegati

Stampa
Tag:
Valutazioni:
3.0

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x