X
GO

Prorogate le Ordinanze relative a manifestazioni popolari con equidi, tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione dei cani e divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati

  • 9 settembre 2020
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 126
  • 0 Commenti

Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato lo scorso 10 Agosto 3 Ordinanze di proroga di altrettanti provvedimenti di interesse veterinario.

In particolare le 3 Ordinanze sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.222 del 07/09/2020 e vanno a prorogare di 12 mesi, a partire da Agosto 2020, le rispettive ordinanze di riferimento.

Ecco di seguito i dettagli:

1. ORDINANZA 10 agosto 2020 

Proroga dell’ordinanza contingibile e urgente 21 luglio 2011, e successive modificazioni, in materia di disciplina delle manifestazioni popolari, pubbliche o private, nelle quali vengono impiegati equidi al di fuori degli impianti e dei percorsi ufficialmente autorizzati. (20A04751)

2. ORDINANZA 10 agosto 2020 

Proroga dell'ordinanza contingibile e urgente 6 agosto 2013, e successive modificazioni, concernente la tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani. (20A04752)

3. ORDINANZA 10 agosto 2020 

Proroga dell’ordinanza 12 luglio 2019 concernente norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati. (20A04753)

Per un approfondimento a riguardo si rimanda al seguente articolo: AVVELENAMENTI, ESCHE e BOCCONI: la procedura da seguire Nuova Ordinanza 12 luglio 2019: Norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati (G.U. Serie Generale, n. 196 del 22 agosto 2019)

In attesa dell’emanazione di dispositivi normativi definitivi (leggi), che possano disciplinare in modo organico e permanente le materie delle tre ordinanze, le stesse vengono rinnovate senza modifiche permettendo comunque che i risultati positivi, ottenuti negli ultimi anni, non siano vanificati.

 

Autore: Dott. Stefano Gabrio Manciola

 

 

Stampa
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x