X
GO

LEA - RECEPIMENTO REGIONALE del DPCM 12 Gennaio 2017

  • 30 giugno 2017
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 2466
  • 0 Commenti

In data 26 giugno 2017 è stata pubblicata la DGRM n.716 Recepimento del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 12 Gennaio 2017

Sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, del 18 marzo 2017, n. 65, Suppl. Ordinario n. 15, era stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 12 Gennaio 2017 “Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all'articolo 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502”

In particolare il DPCM stabilisce che il Servizio Sanitario Nazionale assicura, attraverso le risorse finanziarie pubbliche e in coerenza con i principi e i criteri indicati dalla legge, i seguenti livelli essenziali di assistenza:

- Prevenzione collettiva e sanità pubblica;

- Assistenza distrettuale;

- Assistenza ospedaliera.

Il livello della “Prevenzione collettiva e sanità pubblica” include le attività e le prestazioni volte a tutelare la salute e la sicurezza della comunità da rischi infettivi, ambientali, legati alle condizioni di lavoro, correlati agli stili di vita.

Il livello si articola in 7 aree di intervento che includono programmi/attività volti a perseguire specifici obiettivi di salute.

Il Servizio sanitario nazionale garantisce, attraverso i propri servizi nonché avvalendosi dei medici e di pediatri convenzionati, le seguenti attività:

a) sorveglianza, prevenzione e controllo delle malattie infettive e parassitarie, inclusi i programmi vaccinali;

b) tutela della salute e della sicurezza degli ambienti aperti e confinati;

c) sorveglianza, prevenzione e tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;

d) salute animale e igiene urbana veterinaria;

e) sicurezza alimentare - tutela della salute dei consumatori;

f) sorveglianza e prevenzione delle malattie croniche, inclusi la promozione di stili di vita sani ed i programmi organizzati di screening; sorveglianza e prevenzione nutrizionale;

g) attività medico legali per finalità pubbliche.

Per quanto riguarda l'area della Sicurezza Alimentare e della Sanità Pubblica Veterinaria le autorità competenti ( Il Ministero della Salute, le Regioni e le Aziende Sanitarie Locali) si concentrano prevalentemente sulle attività di seguito indicate ( vedi link )

Salute animale e igiene urbana veterinaria

Sicurezza alimentare - Tutela della salute dei consumatori
 

Nella Regione Marche l'autorità competente regionale per la sicurezza alimentare si identifica nella PF Veterinaria e Sicurezza Alimentare dell'Agenzia Regionale Sanitaria.  Per quanto riguarda l'autorità competente locale, la Determina del Direttore Generale ASUR n. 479 del 8 luglio 2015 sui “Controlli ufficiali in materia di Sicurezza Alimentare”, conferisce l’esercizio di tali funzioni ai Direttori/Responsabili delle UU.OO. dell’Area Veterinaria e Sicurezza Alimentare.

 

MONITORAGGIO DEI LEA: anche le Marche sono una Regione adempiente nel 2015

 

Autore: Dott. Stefano Gabrio Manciola

Stampa

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x