X
GO

PNI 2015/2019: PUBBLICATA LA RELAZIONE ANNUALE 2018

  • 23 settembre 2019
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 115
  • 0 Commenti

Il Ministero della Salute ha pubblicato, in data 20 settembre 2019, la relazione sulle attività svolte nel 2018 in base al Piano Nazionale Integrato (2015-2019). Coinvolti i settori dell’igiene, della sicurezza e della qualità per alimenti, mangimi, benessere animale, sanità animale, sanità delle piante.
La relazione annuale relativa al Piano Nazionale Integrato (PNI) riepiloga, in 5 capitoli e 3 indici, le attività di controllo e le azioni correttive intraprese nei confronti degli operatori e per il miglioramento del controllo ufficiale e gli esiti dei sistemi di verifica. Le singole attività di controllo sono raggruppate in diverse macroaree: Alimenti, Mangimi, Benessere animale, Sanità animale, Sanità delle piante, Attività a carattere trasversale.

La relazione comprende anche una specifica sezione dedicata alle quattro filiere scelte quali obiettivi strategici del PNI 2015-2019: olio d’oliva, latte e derivati, molluschi bivalvi, miele ed altri prodotti dell’alveare. Nel capitolo 5a è riportato un quadro d’insieme di tutte le informazioni disponibili sulle attività svolte lungo tali filiere.

In generale la struttura della Relazione comprende 5 capitoli e 3 indici:

  • Capitolo 1: attività svolta; 

  • Capitolo 2: risultati;

  • Capitolo 3: provvedimenti:

    • Capitolo 3a: azioni correttive;

    • Capitolo 3b: interventi per il miglioramento dei sistemi dei controlli;

  • Capitolo 4: verifiche;

  • Capitolo 5: obiettivi PNI 2015-2019 e conclusioni:

    • Capitolo 5a: obiettivi PNI 2015/2019 attività ricadenti sulle quattro aeree prescelte per gli obiettivi strategici: olio d’oliva, latte e derivati, molluschi bivalvi, miele e altri prodotti dell’alveare;

    • Capitolo 5b: analisi critica e conclusioni;

    • Capitolo 5c: integrazioni e valutazione.

Per la consultazione della relazione è possibile far riferimento anche agli indici; indice generale, delle fonti e alfabetico di tutti i contenuti della relazione.

Per ciò che concerne la macroarea alimenti, nel 2018, sono state effettuate 510.440 ispezioni su 1.3335.753 attibità produttive, riscontrando 33.895 non conformità; sono state altresì elevate 7.285 sanzioni, 509 denunce di reato e 957 sequestri. Eseguiti, inoltre, 9.874 audit riscontrando 2.852 esiti non conformi.

Sono stati prelevati 50.481 campioni di prodotti alimentari e bevande, sui quali sono state effettuate 129.504 analisi, con una media di circa 2,6 ricerche analitiche per campione e riscontrando 1.476 non conformità.

Per la ricerca dei residui negli animali e nei prodotti di origine animale (PNR), nel 2018 sono stati prelevati 32.893 campioni, per un totale di 325.383 determinazioni analitiche. Nel 2018 i campioni risultati irregolari sono stati complessivamente 81, nell'ambito del piano mirato (0,1 % non conformità), extrapiano (0,5 % non conformità) e su sospetto (4,8 % non conformità).

La relazione dettaglia anche gli interventi per il contrasto alle frodi agroalimentari, svolti dalle diverse forze di polizia giudiziaria (Capitanerie di Porto, Carabinieri per la tutela Agroalimentare e Guardia di Finanza). Quanto ai controlli alle frontiere, i Posti di Ispezione di Frontiera (PIF) hanno verificato 40.840 mila partite di prodotti di origine animale destinate al consumo umano presentate per l'importazione. Le partite soggette a controllo fisico sono state 20.391 di cui quelle campionate 1.847. In seguito alle irregolarità rilevate nel 2018 sono state disposte 162 non ammissioni all’importazione (164 del 2017) di cui 92 con rispedizione delle partite, 68 con distruzione, mentre due partite sono state destinate alla trasformazione.

Relazione annuale 2018 Piano Nazionale Integrato

 

Autore: Dott.ssa Moira Mattioni

 

Stampa
Tag:
Valutazioni:
5.0

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x