X
GO

Trasporto animale, chiarimenti dalla DG SANCO

  • 29 settembre 2009
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 621
  • 0 Commenti

La Direzione Generale dei Consumatori della Commissione Europea, in risposta ad altrettanti quesiti avanzati dall’associazione “Animals’ Angels”, ha prodotto due note di chiarimento sul Reg. 1/2005 riguardanti una la corretta interpretazione dello spazio libero al di sopra del punto più alto dell’animale e l’altra il calcolo dei giorni di viaggio in relazione allo spazio minimo in caso di trasporto di cavalli giovani.
Per la prima questione la DG SANCO chiarisce che nessun animale dovrebbe viaggiare nella condizione di poter toccare il soffitto del compartimento con la testa rialzata e in posizione eretta e garantendo a suini ed ovini trasportati uno spazio al di sopra del punto più alto dell’animale di 15 cm in caso di ventilazione forzata e di 30 cm in caso di assenza, per i bovini invece tali spazi dovrebbero essere di almeno 20 cm considerando come punto più alto dell’animale la testa nel caso si tratti di ovini e bovini e la schiena nel caso dei suini.
Per quanto concerne il calcolo dei giorni di viaggio in relazione allo spazio minimo, in caso di trasporto di cavalli giovani la risposta al quesito conferma che per i viaggi superiori alle 48 ore vada incluso il tempo in cui gli animali sostano in un punto di controllo.

Fonte:Anmvioggi

Risposta DG Sanco – spazio 
 

Risposta DG Sanco - trasporto cavalli 
 


Autore

Ultima modifica : 28 settembre 2009
 

Stampa
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x