X
GO

Animali in stato di necessità: è in vigore il regolamento in materia di trasporto e soccorso

  • 10 gennaio 2013
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 610
  • 0 Commenti

 Dal 27 dicembre 2012 è in vigore il Decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del 9 ottobre 2012, n. 217   (Gazzetta Ufficiale n. 289 del 12.12.12 ) "Regolamento di attuazione dell'articolo 177 del D.L.vo 30 aprile 1992, n. 285 modificato dall'articolo 31 della legge 29 luglio 2010, n. 120, in materia di trasporto e soccorso di animali in stato di necessita'".

Il Decreto parifica, di fatto, i mezzi di soccorso utilizzati in campo umano (ambulanze) a quelli necessari al trasporto degli animali in stato di necessità (cioè sottoposti a gravi stati patologici a seguito di traumatismi,  compromissione di funzioni vitali, ferite, emorragie, prolassi, alterazione dello stato di coscienza, del ritmo cardiaco o respiratorio).

Tali mezzi devono conformarsi alle caratteristiche descritte nell’allegato alla norma, possono essere concessi in dotazione esclusivamente ad Enti, Associazioni, Organismi pubblici e privati, riconosciuti a livello ministeriale, che abbiano finalità di protezione animale o di vigilanza zoofila, nonché ad enti proprietari o concessionari delle autostrade.

Ai sensi dell'articolo 177 del codice della strada, viene previsto inoltre l'uso dei dispositivi acustici supplementari di allarme e di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu, ma esclusivamente per l'espletamento di servizi di soccorso e trasporto urgenti sotto la responsabilità di un medico veterinario.

Le situazioni d’intervento, così come descritte nell’articolo 6 del Decreto, rientrano tra quelle previste tra le attività dovute dai Servizi Veterinari in ottemperanza alla normativa nazionale e regionale di riferimento.

Questo impone nuove considerazioni alle amministrazioni sanitarie che, per adeguarsi, devono stanziare nuovi fondi per potenziare la dotazione di mezzi in carico ai Servizi Veterinari o prevedere stipule di nuove convenzioni con strutture esterne.

La situazione economica in cui versa la Sanità Nazionale attualmente rende perciò difficoltosa l’applicazione della norma.

A completamento della materia, ai sensi dell’articolo 2 del Decreto, si resta in attesa di una imminente predisposizione di Linee guida da parte del Ministero della salute, in accordo col Ministero dei trasporti, per individuare le attrezzature specifiche delle autoambulanze veterinarie e l’equipaggiamento ed i requisiti del personale adibito al soccorso e al trasporto degli animali.
 

Autore 

Ultima modifica: 10 gennaio 2013

Stampa
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x