X
GO

Protocolli per la riapertura di attività economiche ed altri servizi nella Fase 2 della pandemia da COVID-19

DGR 564, 565, 566 del 11/05/2020

  • 13 maggio 2020
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 693
  • 0 Commenti

La Giunta della Regione Marche ha approvato in questi giorni una serie di protocolli (LINEE GUIDA OPERATIVE PER LA PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19) per regolamentare le riaperture di molte attività in sicurezza a partire dal prossimo 18 Maggio.

Le regioni avranno infatti la possibilità di discostarsi dal quadro nazionale non più solo per restringere ma anche per favorire la ripartenza. Il governo potrà comunque intervenire, se i dati sul contagio e sulla diffusione della malattia lo richiedessero, per bloccare eventuali situazioni critiche o pericolose.

Nella Regione Marche, in data 11 Maggio, sono quindi state approvate 3 Delibere riguardanti i protocolli da seguire e mettere in atto:

DGR n. 564 del 11/05/2020 avente ad oggetto "LINEE GUIDA OPERATIVE PER LA PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19 NELLE STRUTTURE RICETTIVE, STABILIMENTI BALNEARI E SPIAGGE LIBERE" e relativo allegato contenente:

1) Allegato A Linee guida operative per la prevenzione, gestione, contrasto e controllo dell’emergenza COVID-19 nelle strutture ricettive ALBERGHIERE

2) Allegato B Linee guida operative per la prevenzione, gestione, contrasto e controllo dell’emergenza COVID-19 nelle strutture ricettive all’aria aperta - CAMPEGGI e VILLAGGI TURISTICI

3) Allegato C Linee guida operative per la prevenzione, gestione, contrasto e controllo dell’emergenza COVID-19 negli STABILIMENTI BALNEARI e SPIAGGE LIBERE

4) Allegato D Linee guida operative per la prevenzione, gestione, contrasto e controllo dell’emergenza COVID-19 nelle ALTRE STRUTTURE RICETTIVE previste nel Capo II della L.R. n.9/2006

DGR n. 565 del 11/05/2020 avente ad oggetto "PROTOCOLLI PER LA PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19 NELLE ATTIVITA’ DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE, COMMERCIO IN SEDE FISSA,SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE, SGOMBERO, TATUATORI E ACCONCIATORI,ESTETISTI E CENTRO BENESSERE" e relativo allegato contenente:

1) Allegato A Misure integrative per la prevenzione del contagio da virus SARS-CoV-2 Settore Commercio su aree Pubbliche (Mercati, Fiere, Posteggi isolati, Commercio itinerante);

2) Allegato B Misure integrative per la prevenzione del contagio da virus SARS-CoV-2 Settore Commercio in sede fissa;

3) Allegato C Misure integrative per la prevenzione del contagio da virus SARS-CoV-2 Settore Somministrazione di Alimenti e Bevande (SAB);

4) Allegato D Misure integrative per la prevenzione del contagio da virus SARS-CoV-2 Attività sgombero cantine e solai;

5) Allegato E Misure integrative per la prevenzione del contagio da virus SARS-CoV-2 Esercizio delle attività di tatuatore e piercing;

6) Allegato F

  • Allegato 1 Protocollo per l’esercizio delle attività di acconciatore, estetista, centro benessere;
  • Allegato 2 Consigli di buone pratiche per gli operatori del settore acconciatura estetiste, compatibili anche per attività di acconciatore.

DGR n. 566 del 11/05/2020 avente ad oggetto "LINEE GUIDA OPERATIVE PER LA PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19 NELLE AZIENDE AGRITURISTICHE CHE OFFRONO IL SERVIZIO DI OSPITALITA’" e relativo allegato contenente l’ALLEGATO A Linee guida operative per la prevenzione, gestione, contrasto e controllo dell’emergenza COVID-19 nelle AZIENDE AGRITURISTICHE che offrono il servizio di ospitalità L.R. n. 21/2011 - R.R. n. 6/2013.

In particolare quindi per le attività di somministrazione di alimenti e bevande si rimanda all’Allegato C del DGR n. 565 del 11/05/2020 in cui vengono date puntuali e dettagliate indicazioni da seguire su tutti i vari aspetti.

Il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli ha sottolineato che “siamo tra le prime Regioni ad aver varato le linee guida per ripartire con una Fase 2 che ha tenuto insieme sicurezza e prevenzione, esigenze delle categorie e dei cittadini, collegando in maniera interdisciplinare le diverse materie”.

Le riaperture, ha proseguito Ceriscioli, inizieranno dal 18 Maggiosecondo un calendario che abbiamo concordato con enti e associazioni per dare il tempo ai titolari delle imprese di organizzarsi al meglio. Insomma abbiamo costruito le migliori condizioni in questa fase connettendo il profilo sanitario e quello economico. Un lavoro complesso e nessuna improvvisazione, ma un percorso qualificante che ci permette di tenere sempre sotto attenzione la curva dei contagi senza penalizzare chi ha già pagato molto in termini economici in questa emergenza. Attualmente siamo la prima Regione a più basso indice di contagi e chiediamo a tutti lo stesso comportamento responsabile fin qui tenuto per non dover ritornare a misure contenitive”.

 

Autore: Dott. Stefano Gabrio Manciola

 

Stampa
Categorie: Emergenze
Tag:
Valutazioni:
5.0

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x