X
GO

REGIONE MARCHE: contenimento e gestione emergenza epidemiologica da COVID-19

  • 25 febbraio 2020
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 437
  • 0 Commenti

Nella Regione Marche con l’Ordinanza n.1 del 25 Febbraio 2020 sono stato adottate misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Il Presidente della Giunta Regionale Ceriscioli, facendo riferimento a Ordinanze e Decreti ministeriali relativi alla malattia infettiva da nuovo Coronavirus e considerando la prossimità del territorio marchigiano con la Regione Emilia Romagna (in cui sono è stata riscontrato un caso confermato di contagio a Cattolica), ha stabilito che su tutto il territorio della Regione Marche vengono applicati, come misura precauzionale, i seguenti provvedimenti per ridurre la possibilità di contagio:

1. a partire dalle ore 00:00 di mercoledì 26 Febbraio 2020 fino alle ore 24:00 di mercoledì 4 Marzo 2020 è disposta:

  1. la sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche, di qualsiasi natura;
  2. la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, la sospensione delle attività universitarie (lezioni, esami di profitto e sedute di laurea), di alta formazione professionale e dei percorsi di istruzione e formazione professionale. Fanno eccezione le attività formative relative alle professioni sanitarie compresi i tirocini;
  3. la sospensione dei concorsi pubblici ad eccezione di quelli relativi alle professioni sanitarie garantendo opportune misure igieniche;

2. viene applicata la Circolare ministeriale n. 5443 del 22/02/2020 (COVID-2019. Nuove indicazioni e chiarimenti),

3. il GORES, Gruppo Operativo Regionale per le Emergenze Sanitarie (tavolo tecnico che la Regione Marche ha costituito da tempo in modo strutturale per dare risposte tempestive alle emergenze sanitarie, tramite l’interfaccia tra operatori sanitari esperti e Protezione Civile regionale), attivo sul Coronavirus sin dal 27 Gennaio, proseguirà nello svolgimento delle seguenti azioni:

  1. Coordinare le attività di prevenzione, formazione e informazione al personale sanitario,
  2. Provvedere al coordinamento delle azioni con la medicina territoriale,
  3. Provvedere al monitoraggio dell’avvenuta attivazione delle misure previste,
  4. Centralizzare e supervisionare la comunicazione istituzionale relativa all’emergenza,
  5. provvedere alla definizione delle strategie per il governo dei percorsi di caso sospetto, probabile, confermato e della sorveglianza dei contatti stretti,
  6. provvedere al monitoraggio della capacità di risposta attuale,
  7. predisporre eventuali piani supplementari e di adeguamento in ambito sanitario,
  8. supportare il servizio di Protezione Civile in tutti gli interventi volti al soccorso e all’assistenza della popolazione eventualmente interessata al contagio, al potenziamento dei controlli nell’aeroporto e nelle aree portuali delle Marche anche attraverso il contributo ad attività di pianificazione di interventi che potranno prevedere l’attivazione dell’intero sistema regionale di protezione civile e delle sue componenti,
  9. provvedere alla regolamentazione degli accessi per visitatori alle aree di degenza negli ospedali, nelle RSA e comunque in tutte le unità di offerta socio-sanitaria
  10. provvedere a disporre misure a tutela degli operatori sanitari.

4. deve essere predisposta dagli organi competenti la disinfezione giornaliera dei treni regionali e di tutto il trasporto pubblico locale via terra, via aerea e via acquea,

5. viene creata una Cabina di Regia composta da Protezione Civile, Servizio Sanità e Servizio Politiche sociali, le Prefetture, Anci Marche e Gores per coordinare la complessa attività logistica sanitaria e organizzativa,

6. tutte le persone che negli ultimi 14 giorni hanno fatto ingresso nelle Marche dalle aree oggetto di provvedimenti restrittivi da parte delle Autorità Sanitarie delle regioni con casi di positività e dalle aree della Cina e da altre parti del mondo interessate dall’epidemia, devono darne comunicazione al Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio,

 7. in seguito a tale comunicazione l’Autorità Sanitaria competente per territorio provvederà a garantire che queste persone siano sottoposte ad un periodo di quarantena domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva o a condizioni alternative equivalenti.

In conclusione nell’ordinanza vengono ricordate i corretti comportamenti da seguire:

1) Lavarsi spesso le mani

2) Evitare il contatto ravvicinato con persone 2 che soffrono di infezioni respiratorie acute,

3) Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani,

4) Coprirsi bocca e naso se starnutisci o tossisci,

5) Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico,

6) Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol,

7) Usare la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate,

8) I prodotti MADE IN CHINA e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi,

9) Contattare il numero verde 1500 o, sempre telefonicamente i medici di medicina generale o la comunità assistenziale, se si hanno febbre o tosse e se si è tornati dalla Cina o da altre aree di conclamato contagio da meno di 14 giorni,

10) Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus.

 

A proposito dell’ordinanza, il Presidente Luca Ceriscioli ha dichiarato che, vista l’evoluzione della situazione, “bisogna affiancare alle misure individuali seguite fino ad oggi (lavarsi le mani, non frequentare luoghi affollati, non stare troppo vicini a chi ha tosse e raffreddore, disinfezione dei locali) quelle che evitano l’assembramento delle persone: così si riduce il rischio di contagio. Si tratta di una settimana ed è una scelta importante e con il contributo di tutti potremo arginare l’ampliarsi del contagio. È una scelta che riguarda la nostra salute e chiediamo a tutti di attenersi scrupolosamente alle indicazioni. Facendo ognuno il proprio dovere sarà possibile fare una grande azione collettiva di contenimento della malattia”.

 

Autore: Dott. Stefano Gabrio Manciola

 

Stampa
Categorie: Emergenze
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x