X
GO

Crediti SPC: attivato il portfolio formativo

  • 23 giugno 2020
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 277
  • 0 Commenti

In seguito all’entrata in vigore del Regolamento per la valutazione dell’aggiornamento professionale in medicina veterinaria (21 Febbraio 2020), i Medici Veterinari potranno ora misurare la loro formazione avvalendosi anche del sistema di Sviluppo Professionale Continuo (SPC).

Come sottolineato da FNOVI, tale sistema si pone come pietra miliare” di un nuovo criterio di valutazione dell’attività di aggiornamento professionale dei Medici Veterinari, permettendo la valorizzazione ai fini deontologici di tutta la formazione svolta ma non riconosciuta nel sistema ECM.

In particolare lo Sviluppo Professionale Continuo non costituisce un sistema di accreditamento simile all’ECM ma ha l’obiettivo di consentire ai Medici Veterinari di vedere riconosciuta e valorizzata tutta l’attività di formazione effettuata, senza i vincoli e la rigidità legati all’accreditamento nel Sistema ECM, e nello stesso tempo di porre rimedio alla ridotta offerta formativa accreditata destinata ai Veterinari libero professionisti.
Senza dubbio quindi la formazione SPC non si sovrappone alla formazione ECM ma la integra ai fini dell’assolvimento dell’obbligo deontologico di aggiornamento professionale da parte degli Ordini provinciali.

La FNOVI ricorda infatti che, ai sensi della normativa vigente (per un approfondimento si riporta quanto indicato dalla Federazione cliccando al seguente link) e in conformità ai principi del Codice Deontologico del Medico Veterinario (articolo 10), la formazione continua è OBBLIGATORIA per ogni professionista sanitario, anche al di fuori del contesto del SSN (quindi anche per i liberi professionisti).

Nel Regolamento sull’aggiornamento professionale, all’art. 1, si sottolinea proprio che tutti gli iscritti all’Albo dei Medici Veterinari hanno l'obbligo di curare il continuo e costante aggiornamento della propria preparazione e competenza professionale, conservando e accrescendo le conoscenze e le competenze tecnico-scientifiche, etico-deontologiche e gestionali-organizzative con particolare riferimento ai settori nei quali è svolta l’attività al fine di garantire la qualità e l’efficienza delle prestazioni professionali, nell’interesse dell’utente e della collettività. Il mancato aggiornamento rappresenta quindi un illecito disciplinare sanzionabile sulla base di quanto stabilito dall’ordinamento professionale.

Il sistema SPC è improntato alla massima semplificazione: la valorizzazione dell’attività formativa è legata esclusivamente al criterio del tempo impegnato nell’aggiornamento professionale (1 ora fornisce 1 credito SPC) indipendentemente dal ruolo rivestito (docente/discente) e dalla tipologia di attività svolta.

Dal 18 Giugno scorso quindi i Medici Veterinari possono aggiornare il proprio portfolio formativo che è stato implementato e attivato dalla FNOVI.

Nel portfolio formativo dell’iscritto saranno registrate e contabilizzate tutte le ore di formazione svolta ed in particolare:

1. le ore di attività di aggiornamento professionale inserite dagli erogatori di formazione e

2. tutte le altre attività formative registrate direttamente dal Medico Veterinario (attività autocertificate).

Il sistema non richiede la presentazione di alcun documento per la valorizzazione dell’attività formativa svolta che verrà autocertificata dal professionista con la semplice adesione ad una dichiarazione presente nel form di inserimento.

È tuttavia è consigliabile conservare la documentazione relativa alla partecipazione ad eventi formativi, da utilizzare in caso di verifiche da parte dell’Ordine di iscrizione.

All’interno del portfolio formativo inoltre è presente una sezione nella quale è possibile visualizzare il numero degli SPC maturati sia in relazione all’anno di effettuazione dell’attività formativa che al triennio di riferimento.

La FNOVI precisa inoltre che il calcolo delle ore di formazione non sarà legato al singolo evento o attività ma sarà effettuato sulla base della sommatoria dei minuti di presenza impiegati in tutte le attività formative registrate.

Per accedere al proprio portfolio formativo è necessario effettuare autenticazione sul sito FNOVI (login inserendo username e password) accedendo così all’area personale dove basterà cliccare su "Accedi al tuo portfolio formativo".

Per un ulteriore approfondimento è possibile consultare il Manuale utente FNOVI SPC

 

Autore: Dott. Stefano Gabrio Manciola

 

Stampa
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x