X
GO

RICHIAMI DI PRODOTTI ALIMENTARI DA PARTE DEGLI OPERATORI

Aggiornamento SETTEMBRE 2020 (24/09/2020)

  • 24 settembre 2020
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 17152
  • 0 Commenti

RICHIAMI DI PRODOTTI ALIMENTARI DA PARTE DEGLI OPERATORI

Il Ministero della Salute, dal 1 Gennaio 2017, ha reso disponibile una specifica area del suo portale per la pubblicazione dei richiami dei prodotti alimentari da parte degli operatori del settore alimentare.

La reportistica delle segnalazioni, relative al mese corrente, è visualizzabile nel proseguo dell’articolo.

 

Contesto Legislativo

Ogni operatore del settore alimentare (OSA) è individuato come responsabile della sicurezza degli alimenti immessi sul mercato dal Regolamento (CE) 178/2002.

Tale Regolamento, che istituisce il sistema rapido di allerta europeo (RASFF), stabilisce che, nel caso in cui un prodotto rappresenti un rischio per la salute, l’OSA deve adottare le idonee misure di ritiro e di richiamo. 

La prima misura (ritiro) si riferisce all’obbligo per l’OSA di ritirare il prodotto dal mercato.

In aggiunta, qualora il prodotto fosse già stato venduto al consumatore, l’OSA deve provvedere al richiamo cioè ad informare i consumatori, in maniera efficace ed accurata, sulla non conformità riscontrata negli alimenti posti in commercio, anche mediante apposita cartellonistica da apporre presso i punti vendita, e a pubblicare il richiamo nella specifica area del portale predisposta dal Ministero della Salute.

In particolare quindi, l’OSA deve compilare un apposito “Modello standard per i richiami” e trasmetterlo alle Autorità sanitarie competenti (ASL e Regioni) che, dopo le opportune verifiche, provvederanno alla pubblicazione sul portale del Ministero.

Inoltre, nel caso di rischio di tossicità acuta o cronica, l’OSA, deve utilizzare almeno una delle seguenti modalità di comunicazione:

  • Pubblicazione del richiamo sul proprio sito,
  • Pubblicazione del richiamo su social network.

Nel caso di eventuale mancanza di un sito internet o di una pagina nei social media dell’OSA, sarà sufficiente il comunicato di richiamo pubblicato sull’apposita pagina del portale del Ministero della Salute.

Nel caso di rischio di tossicità acuta, al fine di assicurare una più efficace informazione del consumatore potenzialmente interessato, l’OSA deve anche utilizzare la forma di comunicazione che preveda la pubblicazione del richiamo a mezzo stampa, dispacci ANSA, radio, TV, tenendo conto del livello di distribuzione raggiunto (locale, regionale, nazionale).

L’Autorità sanitaria deve verificare che le procedure di richiamo degli alimenti siano state effettuate correttamente ed, in caso di inadempienza, deve imporre all’OSA di effettuare il richiamo e sanzionare l’OSA stesso.

Nel caso in cui l’operatore non provveda a svolgere l’obbligo del richiamo entro le 24 ore, le Aziende Sanitarie Locali, preso atto dell’inadempienza, effettuano il richiamo addebitandone le spese all’operatore interessato e valutano l’eventuale informativa all’Autorità Giudiziaria.

L'OSA, una volta superata la data di scadenza o il termine minimo di conservazione indicata sulla confezione del prodotto soggetto a richiamo, può richiedere alla ASL territorialmente competente la depubblicazione del modello di richiamo dal Portale del Ministero della Salute e la contestuale pubblicazione di un avviso di revoca del precedente richiamo.

Analogalmente la revoca del richiamo, secondo la stessa procedura, può essere richiesta per analisi di revisione favorevole o altri motivi da valutarsi da parte della ASL.

A tal proposito la pagina del portale del Ministero dedicata ai richiami di prodotti alimentari da parte dell’operatore è stata aggiornata dal 18/12/2017 e presenta 2 sezioni: RICHIAMI e REVOCA DI RICHIAMI.

Per approfondire: Nota ministeriale del 15 dicembre 2016

Di seguito viene riportata la tabella con indicati i richiami effettuati nel mese corrente indicando la data del richiamo, la ditta e/o il marchio del prodotto, il prodotto e il motivo della segnalazione (rischio microbiologico, rischio chimico, rischio fisico, rischio presenza di allergenirischio migrazione dei materiali destinati a venire a contatto con gli alimenti, revoca richiamo).

Vengono inoltre riportati (vedi link) i dati relativi ai richiami effettuati nei mesi precedenti.

Per una valutazione globale è possibile consultare anche la tabella in cui sono indicati tutti gli episodi di richiamo a partire dall’inizio dell’anno.

RICHIAMI DI PRODOTTI ALIMENTARI DA PARTE DEGLI OPERATORI (dati forniti dal Ministero della Salute)

 

                                                                Settembre 2020

 

Data

DITTA e/o MARCHIO DEL PRODOTTO –

Prodotto

Motivo della segnalazione

11

23/09/2020

POLAR SALMON HJERTING LAKS A/S –

Salmone Selvaggio Sockeye affumicato 100 g

Rischio microbiologico

10

18/09/2020

GASTRONOMICA ROSCIO SRL –

Insalata russa 100% vegetale

Rischio presenza di allergeni

9

17/09/2020

BON-TON SALUMI DI BARABINO SANTINO & C. SAS –

Salamini STAG.S.

Rischio microbiologico

8

16/09/2020

GIUSTO Senza Glutine –

Biscotto di fiocchi di avena con mirtilli rossi e cioccolato fondente senza glutine

Rischio presenza di allergeni

7

16/09/2020

GIUSTO SENZA GLUTINE –

Biscotto di fiocchi di avena con cocco e cioccolato fondente senza glutine

Rischio presenza di allergeni

6

14/09/2020

UNES MAXI SPS –

Salmone norvegese affumicato 50g

Rischio microbiologico

5

11/09/2020

UNES MAXI SPA –

Salmone norvegese affumicato

Rischio microbiologico

4

10/09/2020

PROMAR, MARR SPA –

Preparato per insalata capricciosa

Rischio microbiologico

3

10/09/2020

LUCROM SNC di Silvia e Fabrizio Lucini –

Zenzero polvere

Revoca per analisi di revisione favorevole

2

09/09/2020

WANDER AG –

Cioccolato Ovomaltine 100g

Rischio fisico

1

03/09/2020

CONAD S.C. –

Fondente noir, cioccolato fondente extra 72% cacao

Rischio fisico

 

 

Agosto 2020

Luglio 2020

Giugno 2020

Maggio 2020

Aprile 2020

Marzo 2020

Febbraio 2020

 

Dicembre 2019

Novembre 2019

Ottobre 2019

Settembre 2019

Agosto 2019

Luglio 2019

Giugno 2019

Maggio 2019

 

Aprile 2018

Marzo 2018

Febbraio 2018

Gennaio 2018

Anno 2018 (da Gennaio 2018 ad Aprile 2018)

 

Dicembre 2017

Novembre 2017

Ottobre 2017

Settembre 2017

Agosto 2017

Luglio 2017

Giugno 2017

Maggio 2017

Aprile 2017

Marzo 2017

Febbraio 2017

Gennaio 2017

Anno 2017 (da Gennaio 2017 a Dicembre 2017)

 (dati forniti dal Ministero della Salute)

 

AVVISI DI SICUREZZA ALIMENTARE DEL MINISTERO

Si tratta di avvisi con i quali il Ministero provvede ad informare i cittadini in caso di alimenti pericolosi quando le misure adottate dall’Operatore del Settore Alimentare (OSA) e, successivamente, dalle autorità competenti possono rivelarsi non del tutto sufficienti a salvaguardare la salute del consumatore (ad esempio nei casi di vendita attraverso internet di alimenti o integratori alimentari contenenti sostanze pericolose).

Gli avvisi di sicurezza possono essere predisposti anche in caso di focolaio di malattia a trasmissione alimentare ove sia stata accertata la correlazione almeno epidemiologica con un alimento nonché in situazioni di emergenza o crisi.

Il Ministero della Salute valuta altresì l’opportunità di pubblicare avvisi di sicurezza in caso di rischi derivanti da prodotti extranazionali, in attesa di poter acquisire informazioni dettagliate in merito all’elenco dei distributori sul territorio nazionale. Questi ultimi, una volta individuati, saranno tenuti alla divulgazione del richiamo.

L’avviso di sicurezza, in termini generali, è diramato sotto forma di pagina web e/o di comunicato stampa.

 

 

Data

Prodotto

Marca

Paese d’origine

Sostanza

18

05/06/2020

Hydroxycut hardcore next gen e

Hydroxycut hardcore elite 110

Muscletech

 

Yohimbe o Yohimbina

17

27/05/2020

Hydroxycut harcore next gen e

Hydroxycut harcore elite 110

Muscletech

 

Yohimbina

16

27/02/2020

Ravioli al vapore gamberi precotti Ta – Tung 250 grammi

 

 

Frammenti di plastica

15

25/02/2020

Nuby Lunch set - mais e bamboo con elefantino

Nuby

Cina

Formaldeide e melamina

14

14/02/2020

SPRIN HOME, TYJ SPRING ROLL PASTRY

Tee Yih Jia Food Manufactering Pte Ltd

Singapore

Allergene latte

13

07/10/2019

Integratore alimentare “VOLFORT”

Volfort

Cina

Sildenafil e Tadalafil

12

26/07/2019

Integratori a base di curcuma associati a casi di epatite

Vari marchi e prodotti

 

Analisi hanno escluso la presenza di contaminanti

11

27/06/2019

Integratore alimentare “Passion & Pleasure”

Sichuan Wellong Pharmaceutical co. Ltd.

Cina

Sildenafil, Tadalafil, Vardenafil oltre a Thiosidenafil e Thiohomosilsildenafil /dimetilthiosisildenafil

10

26/06/2019

Integratori alimentari

Konsar Future Nutrition Inc

Canada

Gravi carenze igieniche e problemi di controllo della qualità

9

18/06/2019

Integratori alimentari

 

Spagna

Sildenafil e Tadalafil

8

07/06/2019

Integratori a base di curcuma associati a casi di epatite

Vari marchi e prodotti

 

Rischio chimico

7

10/05/2019

Curcumina Plus 95%, Curcumina 95% e Curcumina Plus + Piperina Line@ & vitamine B1, B2, B6

NI.VA di Destro Franco & Massetto Loretta S.N.C

Italia

Rischio chimico

6

03/05/2019

Saint - felicien (confezioni da 180 g) e Saint marcellin (confezioni da 80 g)

 FROMAGERIE ALPINE, CARREFOUR, REFLET DE FRANCE, LECLERC, LIDL, AUCHAN, ROCHAMBEAU, PRINCE DES BOIS, SONNAILLES ET PREALPIN

Francia

Escherichia coli O26

5

25/01/2019

Latte di riso per la prima infanzia

MODILAC

Spagna

Salmonella poona

4

12/03/2018

Integratori alimentari

FALCON LABS

Irlanda

Steroidi

3

30/01/2018

Sushigari (prodotto a base di zenzero)

SUSHI DAILY

Cina

Frammenti di vetro nelle confezioni

2

05/09/2017

Integratore alimentare

DESMODIUM

Francia

Mefedrone, Catinone, Norefedrina

1

13/05/2017

Tonno fresco

GARCIDEN

(ditta distributrice)

Spagna

Istamina

 
 

Autore: Dott. Stefano Gabrio Manciola

 

Stampa
Tag:
Valutazioni:
5.0

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x