X
GO

Ispezioni comunitarie – La commissione Europea definisce le priorità 2016 - 2018

  • 2 settembre 2016
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 2913
  • 0 Commenti

Nel documento Health and Food Audits and Analysis Programme 2016 la Commissione Europea indica il piano strategico pluriennale ( 2016 – 2018 ) di audit ed ispezione nelle aree della sicurezza alimentare e dei mangimi, della sanità e del benessere animale e della salute delle piante.

Di seguito le aree di priorità:

Resistenza agli antimicrobici

Il piano quinquennale varato dalla Commissione nel 2011 per contrastare la resistenza agli antimicrobici contiene 12 azioni. Il monitoraggio della resistenza Stati della UE è una di queste azioni e la Commissione continuerà a valutare il grado di applicazione della legislazione specifica.

Un'altra azione prevista dal piano quinquennale è l’uso prudente dei farmaci veterinari negli animali destinati alla produzione di alimenti, e la Commissione intende effettuare ispezioni per valutare il grado di aderenza degli Stati membri alle linee guida comunitarie.

Un terzo progetto è quello di valutare il ruolo dei sistemi di gestione della salute e del benessere animale nella riduzione dell’uso di antibiotici.

Gestione delle emergenze

Le emergenze alimentari e di salute pubblica veterinaria hanno un impatto sulla salute e sull’economia e, di conseguenza, la capacità di reagire efficacemente è fondamentale.

La Commissione intende effettuare interventi volti a valutare l’organizzazione anche in relazione agli aspetti pratici relativi al depopolamento degli animali.

Anche la gestione delle emergenze nell’area della salute delle piante riveste un uguale importanza, in quanto la globalizzazione nel commercio ha determinato un incremento delle notifiche in tale settore ( più di 200 notifiche all’anno ). La Commissione intende quindi verificare il rispetto della norma relativa alle misure di protezione contro gli organismi nocivi per le piante.

Benessere animale

La Commissione ha programmato una serie di visite di studio focalizzate sugli aspetti relativi al taglio della coda nei suini.

Alla luce della recente abolizione del sistema delle quote latte, potenzialmente foriera di una modifica delle modalità di allevamento, una serie di audit verrà intrapresa al fine di valutare il benessere dei bovini da latte.

 

Controllo all’importazione.

La Commissione intende continuare a svolgere regolarmente audit rivolti ai sistemi di controllo all’importazione negli stati membri e negli stati non membri che risultano essere attivi esportatori verso la UE

Pesticidi

Nel 2016 verranno conclusi i progetti sulla autorizzazione e sull’uso dei pesticidi e sulla determinazione dei residui di pesticidi nelle produzioni biologiche.

Atre priorità del Servizio Ispettivo della Commissione sono: la filiera della carne di pollame, delle uova e dei prodotti a base di uovoalimenti pronti per il consumo, prodotti composti, produzione primaria ( in particolare nel settore dei germogli )

Continuerà poi l’attività ispettiva nelle aree della produzione biologica e delle indicazioni geografiche delle produzioni.

Stampa
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x