X
GO

EFSA e Croazia: sempre più stretti i rapporti tra le Autorità per la sicurezza alimentare

  • 3 luglio 2013
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 708
  • 0 Commenti


Dal 1 luglio 2013 la Croazia è divenuto il 28° Stato membro dell'Unione europea (UE)

L’Autorità per la Sicurezza alimentare Croata (Croatian Food Agency – HAH) ha partecipato al programma di preadesione per la Croazia previsto dell'Autorità europea per la Sicurezza alimentare – EFSA  assistendo a numerosi seminari e sessioni di formazione su argomenti inerenti la Comunicazione del rischio, i punti focali, la raccolta dei dati e metodi di analisi, il ruolo di Foro consultivo dell'EFSA la Valutazione del rischio microbiologico, la salvaguardia della Salute dei consumatori e rischi emergenti.

Gli obiettivi del programma di preadesione (IPA) dell'EFSA sono:

- preparare le Autorità competenti operanti nel campo della Sicurezza alimentare nei Paesi beneficiari, presso la Commissione europea e negli Stati membri alla futura partecipazione alle attività svolte dall’EFSA;

- contribuire a creare apposite strutture per la comunicazione e lo scambio di informazioni, che permettano in futuro anche la attiva partecipazione dei Paesi beneficiari;

- trasferire le conoscenze acquisite e sostenere i Paesi beneficiari nelle loro attività di Valutazione e Comunicazione del rischio.


Altri Paesi attualmente coinvolti nel programma di preadesione sono l'ex Repubblica Iugoslava di Macedonia, Montenegro, Turchia e Serbia - tutti Paesi che possiedono lo status di candidato – e infine l'Albania, la Bosnia-Erzegovina e il Kosovo (quest’ultimi Paesi con status di candidati potenziali.



Leggi il comunicato EFSA in inglese  

 

Autore: Dr. A. Massi 
 

Ultima modifica: 3 luglio 2013


 

Stampa
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x