X
GO

Gli altri alimenti e gli alimenti degli altri: evento formativo a SICURA 2013

  • 23 ottobre 2013
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 631
  • 0 Commenti


Nell’ambito dell’evento SICURA 2013, tenutosi a Modena il 24 e 25 Settembre 2013, è stato organizzato un interessantissimo seminario intitolato “Gli altri alimenti e gli alimenti degli altri. Insetti e negozi etnici“.

L’evento si è occupato di Entomofagia (insetti come alimenti) e di cibi etnici, affrontando tali tematiche dal punto di vista della Sicurezza alimentare e dello sviluppo sostenibile.

Si è quindi parlato di “insetti”, non intesi come “gli animali indesiderati volanti e striscianti “, tante volte evocati come “infestanti” nei piani di autocontrollo igienico-sanitari delle imprese alimentari, ma come “cibo” per gli animali da affezione, per quelli da reddito e addirittura per il consumo umano.

L’Entomofagia, infatti, non è una moda culinaria, ma una consuetudine alimentare che coinvolge oltre due miliardi e mezzo di consumatori di tutto il mondo, concentrati in particolare in Asia, Africa, Australia e Sud America dove gli insetti rappresentano una tradizionale e importante fonte di proteine.

L’evento è stato pensato e progettato dal Dr. Mauro Ferri – Veterinario Dirigente afferente ai Servizi Veterinari della ASL di Modena, in stretta collaborazione con Dirigenti Responsabili della ASL di Modena e della Regione Emilia Romagna.

Il Dr. M. Ferri e tutto il comitato scientifico hanno impostato il programma del seminario cercando di approfondire i diversi aspetti della realtà degli “ alimenti non convenzionali “, coniugando la tematica della “ Sicurezza alimentare e Sanità Pubblica“ con  l’aspetto di sostenibilità e valorizzazione di una risorsa “per nutrire il pianeta “.

Forte interesse, quindi, per il settore ma anche una certa “preoccupazione” per le modalità con le quali questi “nuovi” cibi si stanno proponendo nella alimentazione degli animali, nel commercio, nella ristorazione e nell’autoconsumo.

I vari interventi, che hanno visto la partecipazione di esponenti della Food and Agriculture Organization of the United Nations - FAO, docenti e ricercatori universitari,  Autorità ufficiali competenti in materia di Veterinaria e Sicurezza alimentare, liberi professionisti e imprenditori, hanno offerto una qualificata “panoramica” sulla tematica affrontata e sulle prospettive “future”.

Lo stesso Dr. M. Ferri e il Dr. G. Nannetti, Direttore dell’Area Dipartimentale dei Servizi Veterinari della ASL di Modena , hanno infatti sottolineato, in conclusione dell’incontro, che occorre prestare sempre più attenzione a tali “alimenti degli altri” e “ altri alimenti” perché i consumatori che acquistano i loro prodotti alimentari presso negozi etnici rappresentano ormai una fetta non indifferente di “utenti “.

La Sanità Pubblica ha il compito di valutare i rischi degli alimenti di qualsiasi genere o natura destinati agli animali da reddito, da compagnia e , ovviamente, all’uomo.

Non possono quindi sfuggire i “segnali” di interesse per queste “nuove” filiere alimentari , peraltro poco “regolamentate” sotto il profilo giuridico, che accanto a opportunità e punti di forza, possono nascondere alcune criticità in materia di Sicurezza alimentare.
 

scarica il materiale presentato al seminario “Gli altri alimenti e gli alimenti degli altri. Insetti e negozi etnici

  

Autore: Dr. C. Benedetti 

 

Data ultimo aggiornamento: 23 ottobre 2013
 

Stampa
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x