X
GO

Attivato il PORTALE NAZIONALE DEGLI AVVELENAMENTI DOLOSI

  • 10 ottobre 2019
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 123
  • 0 Commenti

È stato attivato il nuovo PORTALE NAZIONALE DEGLI AVVELENAMENTI DOLOSI DEGLI ANIMALI realizzato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana, con il contributo del Centro di Referenza Nazionale per la Medicina Forense Veterinaria dello stesso Istituto.

Come previsto dalla nuova Ordinanza 12 luglio 2019 relativa alle “Norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati”, il Portale consente la completa gestione informatizzata dei casi di sospetto avvelenamento (a partire dalla denuncia del sospetto fino alla diagnosi definitiva e l’invio informatizzato dei documenti previsti dalla normativa in vigore alle autorità competenti) nonché il costante monitoraggio del fenomeno e delle sue caratteristiche temporali e spaziali. In particolare infatti sulla base dei casi confermati e georeferenziati, il sistema produce una mappa che contiene informazioni sulla loro distribuzione temporale e spaziale sul territorio nazionale, permettendo così più facilmente l’individuazione delle aree particolarmente interessate dal fenomeno.

Per la procedura da seguire in caso di sospetto avvelenamento o rinvenimento di esche avvelenate si rimanda all’articolo AVVELENAMENTI, ESCHE e BOCCONI: la procedura da seguire in cui vengono descritti nel dettaglio i compiti del Cittadino, del Medico Veterinario, degli IZS e del Sindaco del Comune interessato dall’episodio doloso.

Il Portale telematico è suddiviso in 2 sezioni: un'Area Pubblica in cui è possibile verificare la diffusione del fenomeno sul territorio nazionale attraverso la consultazione dei dati e un'Area Riservata alla quale possono accedere solo i Medici Veterinari, previa registrazione, per adempiere a tutti gli obblighi previsti dalla nuova Ordinanza Ministeriale in caso di rinvenimento di animali morti per sospetto avvelenamento o di esche contenenti sostanze tossiche o nocive.

Nell’Area di libero accesso sono raccolti i dati sugli avvelenamenti dal 2005 al 2018, suddivisi per Regione, aggregati in tabelle e grafici. Come già indicato inoltre, sarà possibile consultare una mappa interattiva per visualizzare la distribuzione spaziale e temporale dei casi confermati di avvelenamenti dolosi o di spargimento di esche avvelenate che risalgono ai tre mesi precedenti la data della consultazione, consentendo ai cittadini di identificare le aree più rischiose per il proprio animale domestico o per le specie selvatiche.

Sempre nell’area pubblica sono presenti delle schede informative sulle sostanze tossiche più frequentemente riscontrate (caratteristiche, modalità di azione, segni clinici e lesioni anatomo-patologiche), riferimenti alla normativa di settore e materiale divulgativo correlato agli avvelenamenti. Infine è presente una sezione dedicata a progetti di ricerca, corsi ed eventi in programmazione o effettuati sull’argomento.

 

Per l’accesso al Portale (area pubblica) cliccare sul seguente link

Per la Registrazione e l’accesso all’area privata per i Medici Veterinari: cliccare sul seguente link

 

Autore: Dott. Stefano Gabrio Manciola

Stampa
Tag:
Valutazioni:
5.0

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x