X
GO

NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO per il MODELLO DEL DOCUMENTO VETERINARIO COMUNE DI ENTRATA PER I PRODOTTI, ANIMALI, MANGIMI E ALIMENTI DI ORIGINE NON ANIMALE

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2019/1714 della COMMISSIONE del 30 settembre 2019

  • 24 ottobre 2019
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 142
  • 0 Commenti

Pubblicato il 14 ottobre 2019 sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea il REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2019/1714 DELLA COMMISSIONE del 30 settembre 2019 che modifica i regolamenti (CE) n. 136/2004 e (CE) n. 282/2004 per quanto riguarda il modello del documento veterinario comune di entrata per i prodotti e per gli animali e il regolamento (CE) n. 669/2009 per quanto riguarda il modello di documento comune di entrata per alcuni mangimi e alimenti di origine non animale.

Il 14 dicembre 2019 si applicherà il Regolamento (UE) 2017/625 già in vigore da aprile 2017, che prevede, per ciascuna partita di animali e merci di cui all’articolo 47, paragrafo 1, l’utilizzo di un Documento Sanitario Comune di Entrata (DSCE) da parte degli operatori responsabili della partita, al fine di notificare preventivamente l’arrivo della partita alle autorità del posto di controllo frontaliero, e dalle autorità del posto di controllo frontaliero al fine di registrare i risultati dei controlli ufficiali e delle eventuali decisioni adottate di conseguenza.

Il DSCE, a decorrere dal 14 dicembre 2019, sostituirà pertanto il Documento Veterinario Comune di Entrata (DVCE), utilizzato per animali e prodotti di origine animale e il Documento Comune di Entrata (DCE), utilizzato per mangimi vegetali destinati all’alimentazione animale. E considerando che il Regolamento (UE) 2017/625 prevede che il sistema IMSOC permetta l’elaborazione, il trattamento e la trasmissione del DSCE e conferisce alla Commissione il potere di stabilire norme relative al formato del DSCE e alle istruzioni per la sua presentazione e il suo uso, al fine di agevolare e accelerare ulteriormente le procedure amministrative per gli operatori e le autorità competenti, la Commissione ha sviluppato una nuova versione del sistema TRACES.

La nuova versione del sistema TRACES consente di eseguire per via elettronica l’intero processo di elaborazione del DSCE a decorrere dal 14 dicembre 2019. Tale versione si basa sulle norme internazionali in materia di strumenti del commercio senza supporto cartaceo, per la firma, il sigillo e la validazione temporale elettronici avanzati.

La versione attuale del sistema TRACES usata per compilare e trasmettere i DVCE e i DCE verrà gradualmente eliminata dal 14 dicembre 2019 e, a decorrere da tale data, gli operatori e le autorità competenti dovranno compilare e trasmettere i DSCE avvalendosi della nuova versione del sistema TRACES.

Per consentire una transazione agevole verso l’uso della nuova versione del sistema TRACES, fino al 13 dicembre 2019, sarà possibile usare da parte degli operatori e delle autorità competenti sia la versione attuale sia la nuova versione del sistema per compilare e trasmettere i DVCE e i DCE.

Vengono quindi modificati dal Regolamento 2019/1714 i requisiti relativi alla compilazione dei DVCE e DCE elettronici e vengono inseriti i nuovi modelli DVCE-P2, per i prodotti di origine animale, DVCE-A2 per gli animali e DCE2 per i mangimi e gli alimenti di origine non animale utilizzabili nella nuova versione del sistema TRACES, disponibili negli allegati del Regolamento.

Il Regolamento 2019/1714 è in vigore dal 17 ottobre 2019 e si applicherà dal 13 dicembre 2019.


Autore: Dott.ssa Moira Mattioni

Stampa

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x