X
GO

RASFF - Articoli

Il SISTEMA di ALLERTA RAPIDO COMUNITARIO per gli alimenti ed i mangimi (RASFF)

Le basi legali del sistema di allerta rapido per gli alimenti e per i mangimi sono rappresentate dal Regolamento CE 178/2002 che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza alimentare.

Lo scopo del sistema di allerta rapido per gli alimenti e per i mangimi ( RASFF: Rapid alert system for food and feed ) è quello di fornire alle Autorità di controllo gli strumenti per uno scambio di informazioni sulle misure adottate per garantire la sicurezza alimentare.

Le tipologie di notifica previste dal sistema di allerta rapido sono suddivise, a partire dal 1 gennaio 2008, in:

  • Notifiche di allerta
  • Notifiche d’informazione
  • Respingimenti al confine

LE NOTIFICHE DI ALLERTA

Le notifiche di allerta vengono inviate quando un alimento o un mangime che rappresenta un serio rischio per la salute si trova sul mercato e quando è richiesta un’azione immediata.
Le allerte vengono notificate dagli Stati membri che hanno individuato il problema ed hanno intrapreso delle misure di controllo e di prevenzione, quali il ritiro/richiamo del prodotto.
La notifica ha lo scopo di fornire a tutti i partner del network (la Commissione Europea e gli Stati membri) le informazioni per verificare se il prodotto in questione e sul mercato, in modo che tutti possano adotrare le necessarie misure.

LE NOTIFICHE INFORMATIVE

Le notifiche informative riguardano un alimento o un mangime immesso im commercio, per il quale sia stato identificato un rischio, ma per il quale i componenti del network non sono tenuti ad adottare misure immediate in quanto il prodotto non ha raggiunto il loro mercato o non è più  presente sullo stesso, oppure perchè la natura del rischio non determina la necessità di adottare azioni immediate.

I RESPINGIMENTI AL CONFINE

Queste notifiche interessano partite di alimenti e mangimi che sono state controllate e respinte ai confini della UE (e della EEA*) quando è stato identificato un rischio per la salute.
Le notifiche vengono inviate a tutti posti di ispezione frontaliera dell’EEA in modo da rafforzare i controlli ed assicurare che il prodotto respinto non venga reintrodotto nella Comunità attraverso un altro punto di confine.

* European Economic Area (Liechtenstein, Norvegia e Islanda)

I RAPPORTI DELLA COMMISSIONE

La Commissione pubblica i rapporti annuali riguardante le notifiche delle tre categorie succitate.
Nell’ottica di bilanciare i principi di trasparenza con quelli relativi alla protezione delle informazioni commerciali, i nomi dei prodotti e quelli dei produttori non sono pubblicati.
 

La Commissione informa le Autorità competenti dei Paesi terzi circa le notifiche riguardanti prodotti provenienti da tali Stati. Tuttavia il fatto che uno Stato venga indicato come l’origine del prodotto non implica necessariamente che il pericolo identificato sia originato nello Stato oggetto della notifica.

 

Le informazioni che vengono inviate con le notifiche riguardano:

  • quale tipo di controllo, rapporto o indagine è alla base della notifica

    - controllo ufficiale
    - autocontrollo
    - segnalazione da parte del consumatore
    - tossinfezione alimentare
     
  • quale Nazione ha inviato la notifica
     
  • quale è la ragione della notifica

    - tipo di alimento o mangime
    - tipo di pericolo
     
  • quale è la Nazione in cui è stato identificato il pericolo
  • quale è lo stato del prodotto e quale l’azione intrapresa o richiesta

Il 10 gennaio 2011 è stato pubblicato il Regolamento (UE) N. 16/2011 della Commissione recante disposizioni di applicazione relative al sistema di allarme rapido per gli alimenti ed i mangimi.

Tale regolamento fornisce le definizioni di «rete», di «membro della rete», di «punto di contatto», di «notifica di allarme», di «notifica di informazione», di «notifica di respingimento alla frontiera», di « notifica originale », di « notifica di follow-up », di «operatori professionali», e definisce quali sono i compiti dei membri della rete.

Inoltre il regolamento dettaglia, per le notifiche di allarme, quelle di informazione e quelle di respingimento alla frontiera.
Per le notifiche di follow-up, indica come devono avvenire:

 

  • la trasmissione delle notifiche
  • la verifica della notifica
  • il ritiro e modifica di una notifica
  • lo scambio di informazioni con i paesi terzi.

 

 

RASFF - Publications

Ministero della Salute - sistema di allerta rapido comunitario

RASFF - home page Commissione Europea

RASFF Portal - EUROPA

 

lunedì 19 novembre 2018/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (54)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:
lunedì 18 giugno 2018/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (200)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:
giovedì 8 giugno 2017/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (726)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:
mercoledì 31 maggio 2017/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (717)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:
mercoledì 8 marzo 2017/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (1608)/Commenti (0)/ Rating: 5.0
Tag:
martedì 8 marzo 2016/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (862)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Tag:
martedì 9 febbraio 2016/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (1212)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Tag:
martedì 25 agosto 2015/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (486)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:
mercoledì 29 luglio 2015/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (665)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:
martedì 30 giugno 2015/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (532)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:

RASFF - Sistema europeo di allerta rapido per alimenti e mangimi e Ministero della Salute: pubblicata la relazione 2014

L’Italia è risultato il primo Paese membro per numero di segnalazioni inviate alla Commissione Europea, a dimostrazione di una intensa attività di controllo svolta sul territorio nazionale

martedì 3 marzo 2015/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (714)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:

Imminente l’adozione della piattaforma iRASFF a livello regionale

Le notifiche iRASFF saranno gestite a livello regionale inserendole nella piattaforma i RASFF

martedì 24 febbraio 2015/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (927)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:

RASFF 2013: pubblicato il report annuale della Commissione europea

Sul totale delle notifiche trasmesse con il RASFF nel corso del 2013, 2710 (84,6 %) si riferiscono a irregolarità riguardanti prodotti alimentari, 272 per mangimi (8,5 %), e 223 (6,9 %) per materiali che vengono a diretto contatto con gli alimenti.

martedì 1 luglio 2014/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (540)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:

Rasff e Ministero della Salute: relazione sul sistema di allerta europeo - primo trimestre 2014

L’Italia con 135 segnalazioni si posiziona come il primo tra i Paesi membri dell’Unione europea per numero di segnalazioni inviate alla Commissione europea, seguita dalla Germania con 97, e dal Regno Unito con 84

giovedì 29 maggio 2014/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (641)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:

Zuppa di legumi e cereali: riscontrato lotto con presenza di tossina botulinica

Sono state attivate tutte le procedure di ritiro e richiamo dal mercato. Si invitano tutti i consumatori in possesso del lotto indicato a non consumarlo e a consegnarlo all'ASL di competenza.
martedì 25 marzo 2014/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (564)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:

Formaggio Roquefort Carrefour: trovate confezioni con presenza di microrganismi pericolosi per i consumatori

I consumatori che avessero acquistato il prodotto oggetto di allerta sono invitati a non consumarlo e a contattare i Carabinieri dei NAS o le ASL competenti per territorio (Aree Vaste - ASUR Marche nella Regione Marche)
giovedì 20 febbraio 2014/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (489)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:

Epatite A e alimenti: semplici regole per non contrarre la malattia

Il Ministero della Salute ha pubblicato una locandina per i consumatori con elencate semplici e importanti regole per evitare di contrarre il virus dell'Epatite A consumando frutti di bosco surgelati, frutta e verdura potenzialmente contaminata.
mercoledì 11 dicembre 2013/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (580)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:

Allarme botulino in lotto olive nere “Bel Colle”

Da ieri attivi i controlli per accertare il ritiro dalla vendita delle Olive nere dolci e piccanti Bel Colle -confez.sottovuoto 400gr- LOTTO 95-13 scad. 25-12-2013,commercializzate da Eurospin. I cittadini sono invitati a non consumare questo prodotto.
lunedì 2 dicembre 2013/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (554)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:

Frutti di bosco surgelati ed Epatite A: aggiornamento lotti contaminati

In base del principio di precauzione il Ministero della Salute raccomanda di consumare sempre i frutti di bosco surgelati previa cottura, ad esempio, facendoli bollire per almeno 2 minuti.
venerdì 8 novembre 2013/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (656)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:

Frutti di bosco surgelati ed Epatite A: riscontrate ulteriori positività

Il Ministero della Salute raccomanda di consumare i frutti di bosco surgelati solo ed esclusivamente previa cottura, ad esempio, facendoli bollire per almeno 2 minuti.
lunedì 7 ottobre 2013/Autore: Redazione VeSA/Visualizzazioni (540)/Commenti (0)/ Rating: Nessuna valutazione
Categorie: RASFF - Articoli
Tag:
RSS
1234