X
GO

Salmonella Pullorum in allevamenti avicoli da riproduzione – Chiarimenti sul concetto di Unità Epidemiologica

  • 25 giugno 2014
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 519
  • 0 Commenti

 

Con Nota del Ministero della Salute n. 0011712-30/05/2014-DGSAF-COD_UO-P (riservata agli operatori sanitari ASUR Marche provvisti di credenziali), trasmessa dalla Regione Marche con Protocollo n. 005273/05/06/2014, viene fornito un importante chiarimento relativo alla applicazione del Piano di Controllo della Salmonella Pullorum negli allevamenti destinati alla produzione, a scopo di commercio, di materiale avicolo da riproduzione.


Su richiesta delle Associazioni di Categoria, il Ministero della Salute ha così fornito la definizione di Unità Epidemiologica, al fine della applicazione dei piani di campionamento di cui alla precedente Circolare n. 0020837-31/10/2013-DGSAF-COD_UO-P.
In un allevamento costituito da diversi capannoni, si può parlare di unica Unità Epidemiologica e quindi eseguire un unico campionamento per ciclo produttivo, qualora tutti gli animali hanno stessa provenienza e periodo di accasamento. Al contrario, se gli animali vengono accasati in  periodi diversi e/o hanno origine diversa, i singoli capannoni rappresentano Unità Epidemiologiche distinte e come tali devono essere sottoposte singolarmente ai campionamenti previsti.



Leggi la  Nota del Ministero della Salute n. 0011712-30/05/2014-DGSAF-COD_UO-P, trasmessa dalla PF Veterinaria della Regione Marche con Nota 005273/05/06/2014 (riservata agli operatori sanitari ASUR Marche provvisti di credenziali).




Autore: Dott.ssa P. De Curtis

 

Ultima modifica: 25 giugno 2014
 

Stampa
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x