X
GO

CORRETTA ALIMENTAZIONE e ATTIVITA’ FISICA della DONNA dalla ADOLESCENZA alla MENOPAUSA

Esperienza di counseling nutrizionale del Sian AV5

  • 28 novembre 2019
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 107
  • 0 Commenti

Il Sian, sulla base del DM del 16/10/1998, ha tra le sue competenze/mission la Consulenza dietetico - nutrizionale (prevenzione, trattamento ambulatoriale, terapia di gruppo per fasce di popolazione a rischio)”.

Le evidenze scientifiche attuali dimostrano che per adottare e mantenere uno stile di vita sano ed attivo, ridurre il peso in eccesso e prevenire le malattie croniche associate ad un'alimentazione non salutare ed alla sedentarietà, non sono sufficienti né la conoscenza delle regole della corretta alimentazione né le semplici prescrizioni di diete o programmi d'attività fisica regolare.

Le azioni promosse devono andare al di là della semplice informazione o della prescrizione dietetica talvolta fornita agli utenti; le abitudini di vita devono essere scelte consapevolmente (empowerment).

La consulenza “dietetico-nutrizionale”, o intervento di “counseling nutrizionale”, è uno strumento di prevenzione primaria ed educazione alla salute e, nel contesto della modifica dello stile alimentare, sulla base anche da quanto riportato dalla letteratura scientifica, risulta essere lo strumento più adeguato per ottenere i risultati attesi (Britt et al. 2004; Resnicow et al. 2008).

Sia gli organismi internazionali (Rapporto OMS 2010 e Risoluzione OMS del 15 settembre 2011), sia il nostro Ministero della Salute (con il Progetto Guadagnare Salute ed i Piani di Prevenzione) indicano la necessità di rafforzare le azioni rivolte alla modifica dei comportamenti ed all' empowerment della comunità nel settore delle malattie non trasmissibili, raccomandando un approccio "olistico" alla persona, che tenga conto dell'eziologia del fenomeno contraddistinta da una complessa interazione di fattori di rischio comportamentali, relazionali, motivazionali e psicosociali.

Nell'ambito nutrizionale quindi occorre spostare l'attenzione dall'alimento al comportamento o abitudini alimentari, in quanto il vero problema al giorno d'oggi non è solo la sicurezza alimentare, ma è lo stile di vita assunto dalle persone, o meglio il rapporto tra quello che viene consumato (comportamento) e ciò di cui si ha realmente bisogno.

Il comportamento alimentare scaturisce da un insieme di fattori e si delinea fin dalla prima infanzia nell’ambito familiare e un’attenzione particolare inoltre deve essere rivolta alla donna in età fertile e che desidera una gravidanza. Stile di vita e alimentazione difatti a partire dal periodo periconcezionale sono determinanti della salute sia della madre sia del nascituro. Con questo obiettivo è nata la collaborazione con l’UOC Cure Tutelari/Consultorio al fine di offrire un servizio di counseling nutrizionale alle donne che accedono al consultorio.

I primi mille giorni di vita, dal concepimento fino ai due anni del bambino, sono considerati un periodo chiave per la prevenzione di malattie dell’età adulta, attraverso un apporto adeguato di energia , macro e micronutrienti. Obesità e/o eccesso di peso in gravidanza sono associati ad un peso elevato del nascituro, obesità e alterazione del metabolismo del glucosio del bambino, con un incremento del rischio di malattie cronico-degenerative.

Una donna informata, motivata e che adotta sani stili di vita, nonché una sana e corretta alimentazione, non solo si prende cura della propria salute ma influenza positivamente quella della famiglia e delle generazioni future.

In passato il SIAN ha sempre svolto percorsi di counseling nutrizionale ma nel 2016 è stato definito un protocollo operativo interdipartimentale tra SIAN (Dip.di Prevenzione) e Consultorio Familiare (Cure tutelari) .

Nella tabella che segue sono riportati i dati di accesso al servizio di consulenza dietetico-nutrizionale presso il SIAN a partire dall’anno 2014. È indicato sia il numero di primi accessi/ingressi al servizio di counseling in ogni anno sia il numero totale di accessi/anno.

Tabella numero accessi/anno

Come si svolge il percorso nutrizionale

Il percorso è costituito da colloqui nutrizionali individuali svolti dagli operatori del SIAN e rivolti alle donne nelle diverse fasce d’età che accedono al consultorio familiare. Gli operatori sanitari del consultorio (ginecologhe-ostetriche) indirizzano al Sian le donne che presentano un peso in eccesso (Indice di Massa corporea) o abitudini alimentari non congrue; possono essere altresì gli stessi utenti a manifestare un desiderio di miglioramento del proprio stato di salute e di benessere, e quindi, ad essere indirizzati al servizio di consulenza dietetico-nutrizionale.

Come si accede

Le donne sono inviate al SIAN dal personale del Consultorio Familiare.

  • L'accesso è gratuito

  • Non occorre la prescrizione medica

  • Non occorre la prenotazione attraverso il CUP

  • Percorso attivo in area vasta

Obiettivi / Punti chiave del percorso

  • Conoscenza delle abitudini alimentari e dello stile di vita dell'utente attraverso una breve intervista e un questionario per favorire la presa di coscienza di abitudini alimentari e stili di vita non corretti;

  • Aiuto nella acquisizione di comportamenti alimentari corretti praticabili e sostenibili nella vita di tutti i giorni;

  • Valutazione di alcuni parametri antropometrici (peso, statura, circonferenza vita);

  • Aiuto nel raggiungimento del peso forma se necessita;

  • Individuazione di una strategia per consolidare e mantenere nel tempo le informazioni ed i risultati conseguiti

Il sostegno al cambiamento sarà accompagnato da una fase di monitoraggio del percorso. I monitoraggi sono programmati e concordati con l’utente.


Descrizione del target utenti prevalente

Il percorso è rivolto a tutte le donne che accedono al consultorio ma il target prevalente è rappresentato dalle donne in gravidanza e/o con criticità nutrizionali collegate alla gravidanza. Più della metà di queste donne sono nella fase gestazionale del primo trimestre della gravidanza. In particolare, il counseling per l’utenza che maggiormente accede presso il SIAN, è mirato ad aiutare la donna ad adottare corrette abitudini alimentari in riferimento al suo stato fisiologico e ad evitare un eccessivo aumento ponderale proprio durante la gravidanza.

Conclusioni e prospettive

Il percorso di consulenza dietetico nutrizionale svolto presso il SIAN e rivolto alle donne ha quindi come obiettivo l’acquisizione di corrette abitudini alimentari ispirate alla Dieta Mediterranea e sulla base di quanto indicato dalle evidenze scientifiche ed EBM (“Evidence Based Medicine”).

Il colloquio individuale, gratuito e senza prescrizione medica, permette di ottenere obiettivi che siano: personalizzati, realistici e raggiungibili attraverso un percorso di apprendimento attivo, diverso dalla sola dietoterapia prescrittiva, al fine di consolidare nel tempo le informazioni e le abitudini per un sano stile di vita acquisite durante il percorso.

 

Bibliografia

  • Maternal Diet and Nutrient Requirements in Pregnancy and Breastfeeding. An Italian Consensus Document.” Nutrients 2016, 8, 629 Marangoni et al;

  • Differences in preconception and pregnancy healthy lifestyle advice by maternal BMI: Findings from a cross sectional survey.” Midwifery Journal. 2016 Nov;42:3845. Bye A et al.

  • Manuale per l'utilizzo del Counseling Motivazionale negli Ambulatori Nutrizionali” -(Regione Veneto 2012 Referenti di progetto Dr.ssa A. Vanzo e Dr. Stano)

  • Studio Hbsc Italia (Health Behaviour in School Aged Children) Rapporto dati 2014;

  • Circolare Ministero della Salute n.523/2011 “Promozione dell’utilizzo dell’acido folico nelle donne in età fertile

  • Mediterranean diet and health status: a meta-analysis. BMJ 2008; 337: 673-675Sofi F, Cesari F, Abbate R, Gensini GF, Casini A.

  • Guadagnare Salute: Rendere Facili le scelte salutari” (DPCM 2007);

  • Linee guida per una sana e corretta alimentazione” (ex-Inran 2003).

Autore: Dott.ssa Benedetta Rosetti

Stampa
Tag:
Valutazioni:
5.0

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x