X
GO

COVID-19: ordinanza del Ministero della Salute per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica COVID-19

  • 20 marzo 2020
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 144
  • 0 Commenti

Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato questa sera una nuova ordinanza con la quale vengono adottati, sull’intero territorio nazionale, ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica COVID-19.

Le nuove misure si sommano a quelle già in atto e sono valide dal 21 Marzo al 25 Marzo, data di scadenza il DPCM 11 marzo 2020 che con molta probabilità sarà rinnovato.

In particolare la nuova ordinanza ministeriale stabilisce che:

1. è vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici;

2. non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto. Resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, rispettando sempre la distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro;

3. sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri e nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali. Restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro;

4. nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

Il Ministro Speranza ha dichiarato: "È necessario fare ancora di più per contenere il contagio. Garantire un efficace distanziamento sociale è fondamentale per combattere la diffusione del virus. Il comportamento di ciascuno è essenziale per vincere la battaglia".

Sempre in serata il Dipartimento della Protezione Civile ha pubblicato un bando per costituire una “unità medico-specialistica” a supporto delle strutture sanitarie regionali. La task force sarà costituita da 300 medici volontari da inviare nelle zone più colpite. Il bando è aperto a tutti i medici e sarà possibile iscriversi subito (sarà possibile compilare il Form soltanto fino alle ore 20:00 del 21/03/2020).

Nella conferenza stampa di presentazione, il Ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia ha affermato: “Stiamo chiedendo a migliaia di medici di valutare. La nostra corsa dev'essere più veloce di quella del virus e far sì che possa essere vinta. Facciamo una chiamata alle armi della sanita, mai fatta prima, a tutti i medici italiani. I medici che sono in prima linea hanno bisogno di aiuto”.

 

Autore: Dott. Stefano Gabrio Manciola

 

Stampa
Categorie: Emergenze
Tag:
Valutazioni:
Nessuna valutazione

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x