X
GO

FEDERFARMA INIZIA LA FORMAZIONE SULLA RICETTA ELETTRONICA VETERINARIA

  • 22 marzo 2019
  • Autore: Redazione VeSA
  • Visualizzazioni: 1211
  • 0 Commenti
FEDERFARMA INIZIA LA FORMAZIONE SULLA RICETTA ELETTRONICA VETERINARIA

Il 27/11/2017 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale (GU Serie Generale n.277 del 27-11-2017) la Legge 20 novembre 2017, n. 167 recante disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione Europea.

La Legge contiene alcune importanti indicazioni in materia di tracciabilità dei medicinali veterinari e dei mangimi medicati, e in particolare viene stabilito che la prescrizione elettronica per i farmaci veterinari e i mangimi medicati sostituirà definitivamente la forma cartacea sull'intero territorio nazionale.

Il 18 marzo 2019 è iniziato da Ascoli il percorso di formazione promosso da Federfarma, in collaborazione con ASUR Marche e con l'Agenzia Regionale Sanitaria delle Marche, per sensibilizzare opinione pubblica, farmacisti e veterinari sulla “ricetta veterinaria elettronica”.

Nella sede di Federfarma in via dell’Aspo, al Battente, erano presenti oltre settanta professionisti che hanno partecipato all'incontro volto a far conoscere il nuovo strumento della ricetta veterinaria dematerializzata.

Il dottor Roberto Camaiani, presidente dell’Ordine provinciale dei medici veterinari, e Ido Benigni, presidente dell’Ordine interprovinciale dei farmacisti, hanno aperto i lavori ricordando come «questa qualificante novità mette il nostro paese al passo con l’Europa, in un più corretto uso dei medicinali veterinari».

Il dottor Pasquale D’Avella, presidente di Federfarma: «Il mio auspicio è che in tutte le Marche si riescano ad avere, come avvenuto ad Ascoli, presenze nutrite di farmacisti nell’intento di uniformare la conoscenza e l’operatività di uno strumento che qualifica l’opera della nostra categoria».

Hanno relazionato il dottor Alessandro Baiguini e la dottoressa Claudia Grilli del Servizio igiene allevamenti e produzioni zootecniche dell’ASUR Marche.

Gli incontri informativi organizzati da Federfarma sono continuati il 19 marzo 2019 a Pesaro, presso la sede dell'Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pesaro e Urbino, sempre con il supporto di ASUR e dell'Agenzia Regionale Sanitaria delle Marche.

I lavori si sono aperti con la certezza che “questa qualificante novità mette il nostro paese al passo con l’Europa, in un più corretto uso dei medicinali veterinari”, nel pensiero espresso all’unisono dalla Presidente dell’Ordine Provinciale dei Medici Veterinari Giovanna Farina, presenti anche il Dr. Romeo Salvi, Presidente dell’Ordine Provinciale dei Farmacisti di Pesaro Urbino e la Dr.ssa Anna Maria Resta , Direttore Servizio Farmaceutico Territoriale AV1.

Gli interventi dei relatori si sono incentrati sull'utilizzo delle credenziali per la web application del Ministero della Salute e del Sistema TS, con un invito ai partecipanti a dedicare crescente attenzione a un tema di enorme rilievo futuro per la categoria. Tutti d’accordo sul fatto che “un più corretto uso dei medicinali impiegati per gli animali, accrescerà la tutela della salute pubblica e permetterà un reale controllo di quella che è l’antibiotico resistenza nell’intento di assicurare vantaggi ai cittadini e al sistema produttivo nazionale”.

Il 25 marzo è proseguito anche in provincia di Fermo il tour formativo e informativo promosso da Federfarma Marche per far meglio conoscere lo strumento della ricetta veterinaria elettronica.

Il dott. Marco Meconi, delegato dei farmacisti rurali della Provincia di Fermo, ha ricordato che si è in attesa della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Ministeriale che determinerà l'avvio di questo provvedimento basilare anche per la salute dei cittadini. Nell'intervento è stato inoltre ribadito che i farmacisti sono professionisti pronti a recitare la loro parte a servizio del cliente.

Per la categoria dei medici veterinari è intervenuto il vicepresidente dell'Ordine delle Provincie di Ascoli e Fermo, dott. Andrea De Vecchis, che ha sottolineato la necessità di intraprendere il percorso dell'adozione della ricetta elettronica in modo condiviso.

Il dott. Pasquale D'Avella, presidente regionale di Federfarma, ha posto  l’accento sul fatto che la definitiva entrata in vigore della ricetta veterinaria elettronica completa un processo importante per un più corretto uso dei medicinali impiegati per gli animali, accrescerà quindi , più in generale, la tutela della salute pubblica.

I relatori sono stati sempre il dott. Alessandro Baiguini e la dott.ssa Claudia Grilli, entrambi dell'ASUR, che hanno ricordato la necessità di intraprendere azioni per contrastare il fenomeno dell'antimicrobico-resistenza il primo, e spiegato nel dettaglio il funzionamento del sistema della ricetta veterinaria elettronica la seconda.

 

 

Vedi la galleria fotografica

 

Autore: Alessandro Baiguini

Stampa
Valutazioni:
5.0

Redazione VeSARedazione VeSA

Altri articoli di Redazione VeSA

Contatta l'autore

Nome:
Email:
Oggetto:
Messaggio:
x